log in

Comunicati

“7° RALLY DEI 5 COMUNI”: LA PRIMA VOLTA DI ADAMUCCIO

In evidenza “7° RALLY DEI 5 COMUNI”: LA PRIMA VOLTA DI ADAMUCCIO
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il 42enne pilota di Ruffano in coppia con Riccardo Milello su Peugeot 207 Super 2000 ha conquistato il primo successo in carriera. Sul podio anche Gabriele Passaseo e Patrizio Forte.

COMUNICATO STAMPA N. 07 Tricase (LE), 18 settembre 2016 – un pubblico numeroso e caloroso, in piazza dei Cappuccini a Tricase, ma anche lungo i percorsi delle prove speciali, ha accolto gli equipaggi protagonisti della settima edizione del “Rally dei 5 Comuni”, gara a validità nazionale, penultima prova del Campionato Regionale ACI Sport 2016 di 5a zona (Puglia, Molise, Basilicata e Campania), appena conclusa. Al termine di 9 Prove Speciali, di cui 3 in notturna, con 36 equipaggi partiti e 19 arrivati, la vittoria è stata conquistata da Mauro Adamuccio, di Ruffano (LE) in coppia con Riccardo Melillo, di Alessano (LE), a bordo di una Peugeot 207 Super 2000. Il 42enne pilota portacolori della Scuderia Salento Motorsport ha completato i 79,50 chilometri dei tratti cronometrati in programma in 54’02”7, primo in 7 prove su 9 e sempre al comando della classifica. E festeggia il suo primo successo in carriera! Alle spalle del dominatore indiscusso della due giorni salentina, il duello per guadagnare gli altri due gradini del podio è stato serratissimo e si è risolto solo nel finale, con clamorosi exploit e uscite di scena. Con un distacco di 1’34”.8, per il secondo posto, l’ha spuntata la Skoda Fabia R5 condotta da Gabriele Passaseo e Pasquale Fiorito (scuderia Salento Motori). Sono stati autori di una gara avventurosa i terzi classificati, Patrizio Forte e Maurizio Iacobelli su Renault Clio Super 1600, che hanno concluso a 1’40”.3 grazie ad una rimonta straordinaria. Sono stati sfortunati, invece, Massimo De Rosa e il nipote Marco, i quali a bordo di una Renault Clio Wiliams A7, mentre erano secondi assoluti, nella penultima ps sono stati costretti al ritiro per un incidente. E’ stata un’ottima gara anche per il leccese Ivan Pisacane, con al fianco il biellese Stefano Ottino, su Renault Clio Williams A7, già tra i protagonisti delle prove in notturna e infine quarti assoluti, con un gap di3’43”.5. La due giorni salentina è iniziata ieri sera (sabato 17 settembre) da piazza dei Cappuccini con i fari supplementari delle auto accesi ed una festosa partenza. I concorrenti sono stati subito chiamati alla tripla prova speciale in notturna “Corsano” di 5,14 km, fino a mezzanotte. Mauro Adamuccio si è imposto già dal primo passaggio, determinato e convinto della sua macchina. Il pilota di Corsano (LE) Patrizio Forte, che giocava in casa e conosceva il percorso palmo a palmo, ha portato la sua Renault Clio al secondo posto. Gabriele Passaseo, alla sua prima gara con la Skoda Fabia, nel primo passaggio non ha forzato, poi ha preso confidenza con la prova, accelerando al secondo e al terzo, e chiudendo la serata in terza posizione. La classifica di ieri dal quarto al nono posto si è raccolta in 2-3 decimi, all’insegna del massimo equilibrio tra i piloti. In quinta posizione si è fatto avanti Massimo De Rosa, rientrato in una gara rally dopo 5 anni di stop: si è presentato su Renault Clio Williams portando alle note il nipote 20enne Marco De Rosa. La loro prestazione è stata un crescendo. E’ partito bene Pisacane, su Renault New Clio, in ritardo di appena 3 decimi su De Rosa, così come Davide Stefanelli, più accorto nel primo passaggio, più sicuro nei successivi. Il programma di corse di oggi (domenica 18 settembre) è stato molto intenso: gli equipaggi hanno dovuto percorrere tre volte le P.S. “Tiggiano”, di 11,76 km, e “Specchia”, di 9,63 Km, quest’ultima con un tracciato molto selettivo. Adamuccio è partito, riuscendoci, con l’obiettivo ci consolidare il vantaggio acquisito alla prima tornata. Alle sue spalle, Forte è stato all’altezza di mantenere la seconda posizione. Nella PS 4, la Skoda Fabia di Passaseo si è spenta sul tornante in salita e nella ripartenza ha perso tempo. La PS5 “Specchia”, si è dimostrata ostica per diversi concorrenti: lo stesso Adamuccio non è stato particolarmente a suo agio perché non aveva molto grip e anche Forte ha faticato non poco. Stefanelli, terzo in classifica dopo la PS4, ha compiuto un dritto negli ultimi metri, costretto al ritiro. Pisacane ha riscontrato invece alcuni problemi alla pompa di benzina. Con appena poco più di un minuto in cui sì è venuto a spalmare in classifica generale il gap tra Adamuccio, Forte e Passaseo, ma anche De Rosa, la lotta al comando si è ulteriormente accesa. Ci ha pensato Adamuccio a riprendere l’allungo, con la complicità della sfortuna occorsa a Patrizio Forte, che a metà percorso della PS7 “Tiggiano” ha forato un pneumatico, ha scelto di proseguire senza sostituirlo perdendo oltre 1 minuto e scendendo al 4° posto nella classifica del dopo prova. Questo episodio ha modificato la situazione in zona podio: con Adamuccio sempre in testa, Passaseo non è riuscito a salire in seconda posizione perché nel frattempo i De Rosa sono balzati al secondo posto, per appena un secondo di vantaggio, grazie al miglior piazzamento relativo nella PS6. Ed è arrivato il momento in cui si sono mischiate le carte, quello dei colpi di scena che hanno comunque contribuito a rendere avvincente il finale di questa gara: Forte aveva deciso di tentare il tutto per tutto per recuperare e così ha fatto, aggiudicandosi le ultime due prove speciali. Nel frattempo, i De Rosa al 3° km della penultima ps (Tiggiano) hanno sbattuto lungo una discesa, riuscendo a malapena ad arrivare con la vettura malconcia al termine della prova. Alla cerimonia di premiazione della manifestazione, organizzata dalla Scuderia Automobilistica Salento Motor Sport di Ruffano con i patrocini di Automobile Club e CONI di Lecce, dei Comuni di Tricase, Tiggiano, Specchia e Corsano, e con il supporto di “InEvent Offire”, presenti tra le autorità anche il sindaco di Tricase Antonio Coppola, il presidente dell’Automobile Club Lecce, Aurelio Filippi Filippi, insieme al Direttore Teresa Sambati. CLASSIFICA ASSOLUTA: 1. ADAMUCCIO-MILELLO (PEUGEOT 207) in 54'02.7; 2. PASSASEO-FIORITO (SKODA FABIA) a 1'34.8; 3. FORTE-IACOBELLI (RENAULT CLIO) a 1'40.3; 4. PISACANE-OTTINO (RENAULT NEW CLIO) a 3'43.5; 5. DE NUZZO-LONGO (RENAULT CLIO RS) a 4'18.0; 6. PEPE-PANICO (MITSUBISHI EVO IX) a 4'21.1; 7. SANTANTONIO-SCORRANO (CITROEN DS3 MAX) a 5'31.6; 8. MARTINA-CAPOCCIA (PEUGEOT 106) a 6'51.3; 9. STANCA-BARONE (RENAULT CLIO) a 7'37.3; 10. LIGUORI-CENTONZE (CITROEN SAXO VTS) a 10'43.1; 11. FERILLI-PICCININO (PEUGEOT 106) a 11'09.7; 12. BRANCA-TUNDO (PEUGEOT 106) a 12'29.4; 13. MURCIANO-RUSSO (CITROEN SAXO VTS) a 13'23.4; 14. SARCINELLA-COLETTA (PEUGEOT 106) a 14'41.4; 15. DELLA MONACA-DI TOTERO (PEUGEOT 106) a 14'42.4; 16. FALCONIERI-BORGIA (RENAULT CLIO) a 17'29.6; 17. GIANGRECO-GALLO (PEUGEOT 207) a 17'57.6; 18. LEGITTIMO-FOSSANOVA (PEUGEOT 106) a 18'22.5; 19. MELCARNE-MARZO (PEUGEOT 106) a 20'49.5;

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Si ringrazia...

  

Log in or create an account